Bambini facili o difficili?

Dal carattere all'educazione familiare da 0 a 6 anni

La personalità del bambino è in continua formazione e trasformazione. Una particolare attenzione viene data allo sviluppo della prima infanzia, un periodo delicato in cui si formano le strutture della personalità e in cui la vicinanza, la cura e l’attenzione dei genitori sono fondamentali.

È compito dei genitori/educatori gettare buone basi per i figli; una cattiva impostazione rende difficile lo sviluppo sano ed armonico della personalità, del temperamento e del carattere. Si è convinti che “bambino difficile” non si nasce ma lo si può diventare, così come non si nasce “bambino facile”. Il mestiere di genitore/educatore non è facile: è un compito complesso e impegnativo, affascinante e ricco di speranze; nessuno nasce già in grado di saperlo fare: l’impegno educativo ha bisogno di atteggiamenti, conoscenze, disponibilità, ascolto che non sono dati una volta per tutte ma richiedono una formazione continua.

Anche chi ritiene di avere le idee chiare, si accorge invece che i bambini di questa età li mettono in crisi, creano problemi, pongono continue domande, spiazzano con le loro risposte.

Il libro è particolarmente indicato per tutte le persone che, per esigenze diverse, sono in costante contatto con i bambini (da 0 a 6 anni) e le loro “fatiche evolutive”, e che intendono riflettere sulle proprie “fatiche educative”.

 

Data di pubblicazione
Anno, 2013
Editore
Anicia
Numero pagine
pag, 144
Reccensione pubblicata il 24 dicembre 2014. Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2015